laurence_Meikle_bass__fabio_Luisi_Marghe

BIOGRAFIA

Photo: David Ferri Durà

recent highlights:
 
// Peter Grimes at Teatro La Fenice, Venice

// La Bohème at Teatro San Carlo, Naples

// Mozart's Requiem for Teatro Carlo Felice di Genova

// Shostakovich's 14th Symphony in Lisbon

 

"Buoni pure tutti i comprimari, tra cui si segnala, per volume di voce ed espressività, quella di Laurence Meikle un Sam o Conte Horn in cui all’importanza della voce si unisce quella scenica"

- Operaclick 2019, Un ballo in Maschera,

Teatro San Carlo Naples

"Laurence Meikle in the role of Count Horn showed what a fine singer he is. With his dark, resonant bass he reached terrific results" 

- Bachtrack 2019, Un ballo in Maschera,

Teatro San Carlo Naples

"...very interesting the dark voice of Laurence Meikle's Colline, who

received 

enthusiastic applause for Vecchia

 Zimarra"

- Spettacolo 2019, La Bohème

Teatro San Carlo Naples

Il basso-baritono Laurence Meikle ha debuttato come solista con Opera Australia all’ età di 22 anni alla Sydney Opera House e, da allora, la sua carriera di cantante d'opera, concerti e musica da camera ha ha portato a esibizioni in alcuni dei più importanti teatri d'opera e sale da concerto.

L'interesse di Laurence per la musica del periodo barocco e classico ha portato alla sua collaborazione come solista con musicisti come Sir Charles Mackerras, Diego Fasolis, Laurence Cummings, Dame Jane Glover, Stefano Montanari, Hansjörg Albrecht e Dame Emma Kirkby; e ensemble come I Barocchisti, La Lira di Orfeo, Aestas Ensemble, Ensemble Salomone Rossi e la London Handel Orchestra.

Dopo essere stato solista con i maggiori teatri e orchestre australiane, Laurence a ha continuato gli studi sul corso di opera presso la Royal Academy of Music di Londra, dove si è laureato con lode e l'Opera Rara Bel Canto Prize. Mentre era ancora uno studente, ha debuttato al London Handel Festival (ruolo del protagonista Saul e Belshazzar) entrambi sotto la direzione di Laurence Cummings, anche come Hercules ne Il Giasone di Cavalli con Dame Jane Glover per la Royal Academy Opera. Seguono i debutti per Opera Holland Park (Betto - Gianni Schicchi), Grange Park Opera (Angelotti - Tosca) e Aestas Ensemble (Aeneas - Dido and Aeneas) con Laurence Cummings.

 

Dopo la laurea, a Laurence è stato offerto un contratto dal Deutsches Nationaltheater und Staatskapelle Weimar, in Germania, dove ha cantato il ruolo del protagonista in Don Giovanni, Figaro in Le Nozze di Figaro, Elmiro nell’ Otello di Rossini, Astolfo nell’ Orlando Furioso di Vivaldi , Papageno e Der Sprecher in Die Zauberflöte, Martino in L'occasione fa il Ladro di Rossini, Hobson in Peter Grimes, Colline in La Bohème (un ruolo che ha cantato più di 90 volte in Australia, Germania, Regno Unito, Francia e Italia), ed Escamillo in Carmen (produzioni in Germania, Italia e Scozia con la Royal Scottish National Orchestra).

Il repertorio concertistico di Laurence che comprende Bach, Vivaldi, Handel, Mozart e Rossini, ha cantato alla Wigmore Hall, Cadogan Hall, Kings Place, Royal Albert Hall, Mozarteum Großersaal a Salisburgo e Sydney Opera House, con la Royal Scottish National Orchestra, London Handel Players,  Gulbenkian Orquestra, l'Orchestra Internazionale d'Italia, Staatskapelle Weimar, I Barocchisiti, Cambridge Philharmonic, English Chamber Orchestra, Bournemouth Symphony, e English Concert Orchestra. Recentemente ricordiamo il Requiem di Mozart per il Teatro Carlo Felice di Genova, la Petite Messe Solenelle di Rossini per il Lerici Festival e il Magnificat di Vivaldi alla Cadogan Hall al fianco di Dame Emma Kirkby.

Come artista discografico, Laurence sta registrando i salmi completi per basso di Benedetto Marcello con l'Ensemble Salomone Rossi per Naxos, e fra poco registrerà cantate di Scarlatti per Concerto Classics. Altre dischi sono Elgar "The Fringes of the Fleet" per SOMM e l’opera Sappho di Glanville Hicks, con Sir John Tomlinson e Deborah Polaski.  Le registrazioni di opere dal vivo includono La Traviata dal Teatro San Carlo di Napoli e Margarita D'Anjou di Meyerbeer dal Festival della Valle d’Itria.

Dopo alcuni anni cantando in Germania, nel 2017 Laurence è stato invitato da Fabio Luisi a cantare Guglielmo in Così fan tutte per il Festival della Valle d'Itria, a cui segue Zuniga in Carmen al Teatro delle Muse di Ancona, e il suo debutto al Teatro San Carlo di Napoli cantando Osmin nella produzione di Strehler di Die Entführung aus dem Serail.

Con sede in Italia dal 2017, è tornato al Teatro San Carlo di Napoli in diversi ruoli, Colline ne La Bohème, Il Faraone nel Mosè in Egitto di Rossini, Portye in Lady Macbeth del distretto di Mtsensk di Shostakovich e Grenville ne La Traviata, con Leo Nucci. Nel 2018 è stato nuovamente invitato al Festival della Valle d'Itria, dove ha cantato Belmonte nella Margherita d'Anjou di Meyerbeer, sempre con Fabio Luisi.

Laurence ha iniziato la stagione 2018-19 al Teatro San Carlo, ancora con Colline ne La Bohème, e Samuel in Un Ballo in Maschera, diretta dal Donato Renzetti. Seguì il ruolo del protagonista in Don Giovanni al Teatro Sociale di Rovigo, e al Festival della Valle d’Itria di nuovo in un concerto di arie vivaldiane con Diego Fasolis e I Barocchisti, mentre ha fatto il cover di Astolfo nel Orlando Furioso di Vivaldi.

Annullato a causa della pandemia di Covid-19, Laurence avrebbe dovuto debuttare al Teatro San Carlo tra cui Gualtiero Valton ne I Puritani al fianco di Lisette Oropesa, Herald ne L'amour des trois Oranges di Prokofiev, oltre a Don Basilio ne Il Barbiere di Siviglia per il Teatro Municipale di Piacenza. Finalmente ha potuto cantare Crébillon ne La Rondine al Teatro San Carlo, insieme ad Ailyn Pérez e Michael Fabiano.  Concerti in questo periodo hanno incluso la Missa Brevis di Mozart in do maggiore e la Messa di Schubert in sol maggiore con Christoph Poppen e la Kölner Kammerorchester.

Tornato a teatro nel 2022, Laurence ha debuttato al Teatro La Fenice di Venezia nell’ acclamata nuova produzione di Peter Grimes di regista Paul Curran, seguita da La Traviata a Lugano con l'Orchestra della Svizzera Italiana. Altri progetti per quest’ anno includono L'heure Espagnole di Ravel con l'Ensemble Mediterrain al Centro Cultural de Belém di Lisbona e Sinfonia N.14 di Shostakovich con l'Orquestra de Câmara Portuguesa.

Oltre ai suddetti, Laurence ha lavorato con direttori Richard Bonynge, Daniel Oren, Bruno Campanella, Renato Palumbo, Stefano Ranzani, Donato Renzetti, e Richard Hickox, e registi John Copley, Ferzan Öspatek, John Cox, David Pountney, Mark Morris e Martin Kušej.

Laurence studia canto in Italia con il M° Fernando Cordeiro Opa; altri insegnanti sono stati Ryland Davies e Tom Krause, e ha studiato repertorio con Sir John Tomlinson, Sir Thomas Allen e Dame Kiri Te Kanawa.